Questo sito utilizza i cookies

 ARCHEOARTE | SOCIETA' COOPERATIVA

sacco-vecchio-def DSC01602 a DSC00479 sacco-vecchio-3 DSC01651 DSC00481

ArcheoArte. L'idea

La Soc.Coop. ArcheoArte nasce dalla passione di un gruppo si professionisti, nel settore dei Beni Culturali, per il proprio territorio.  Archeologia, storia, arte, tradizioni, artigianato, enogastronomia, sono i punti di forza di un patrimonio ricco ed originale per il quale la  Soc. Cooperativa pone in essere interventi di valorizzazione e di promozione proponendo modelli di conoscenza e fruizione integrativi ed innovativi.

 

Nello specifico la Soc. Cooperativa ArcheoArte è in grado di:

  • Progettare e condurre campi archeologici didattici e laboratori di archeologia sperimentale;
  • Effettuare ricerche sull’evoluzione storica ed architettonica dei centri storici;
  • Progettare interventi di didattica del territorio e realizzare viaggi di istruzione per le scuole primarie, secondarie;
  • Progettare e realizzare percorsi didattici rivolti alla ricerca, allo studio e alla valorizzazione di antichi mestieri, delle relative infrastrutture e dei contesti etnici, sociali ed economici;
  • Realizzare progettazione, stampa e diffusione di pubblicazioni, opuscoli, libri, depliant, a carattere scientifico, divulgativo, didattico, turistico;
  • Realizzare catalogazioni informatizzate, in accordo alle norme dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, di beni di interesse storico, artistico, archivistico ed archeologico, nonché di beni archivistici e librari anche attraverso l’apporto di esterni alla Cooperativa.

 

La Cooperativa, in accordo al Codice dei Beni Culturali, realizza le proprie attività operando sia autonomamente, sia di concerto con le Soprintendenze, gli Atenei e i laboratori universitari, gli enti di ricerca, gli enti pubblici, nonché con altri soggetti pubblici e privati operanti nei settori di interesse.

 

I MEMBRI:

Lucia Cariello: archeologa, giornalista pubblicista; 

Maria Stefanile: storica dell’arte, esperta di multimedia applicati ai beni culturali;

Marianna Iannone: geologa;

Stefania Petrone: archeologa;

Claudia Inglese: operatrice dei beni culturali;

Gabriella Rotorato: archeologa, guida regionale;

Pasquale Raso: archeologo.

 

NEWS

Sabati culturali del Parco Moio della Civitella

Primo appuntamento dei Sabati Culturali Del Parco con il Club AlpinoItaliano.
La visita interesserà la Civitella, la collina con altitudine 815m che sovrasta il comune di Moio della Civitella. La sommità è interessata da un insediamento fortificato connesso alla colonia focea di Velia, che la frequentavano già dal VI-V sec. a.C. e la fortificarono nel IV. Il sito doveva essere abitato da una popolazione mista italica e greca che si occupava del controllo e protezione del territorio da un punto così strategico e di connessione con le aree interne di popolamento lucano. Il percorso si snoderà lungo le mura articolate in un recinto esterno e due interni che fungevano anche da terrazzamento per il controllo del versante. Si potranno ammirare le porte di accesso con particolari sistemi difensivi come la Porta Sud o dei Castagni.Si visiterà poi il terrazzo dell’Acropoli, dove è stato messo in luce l’abitato e alcuni tratti viari e la chiesa dell’Annunziata da cui si gode di un punto di avvistamento strategico sul territorio che conduce a Velia verso Sud e alle aree interne del Cilento e del Vallo di Diano tramite il passo di Cannalonga che permette di superare il Massiccio del Gelbison.Degustazione prodotti tipici locali presso la locanda “Le Cocole”. Dopo pranzo si procederà alla visita del borgo e delle sue ricchezze culturali ed enogastronomiche accompagnati dalle note del Maestro Angelo Loia, custode della musica cilentana. Evento organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Moio della Civitella, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

La visita guidata sarà curata dalla cooperativa ArcheoArte.

© ArcheoArte 2016 | Partita Iva: 05473400652 | archeoartesoccop@arubapec.it